5 minuti di

Get Flash to see this player.

Francesca Venturini


Culturaitalia: “il Google culturale italiano”.

Culturaitalia (www.culturaitalia.it)è un motore di ricerca sulla cultura in Italia dedicato al patrimonio artistico, monumentale e librario del nostro Paese. L’utente, con questo nuovo strumento, potrà finalmente accedere da casa ad archivi, filmati, fotografie, biblioteche, risorse digitali messe a disposizione dai differenti partners dell’iniziativa. Culturaitalia è un aggregatore nazionale in grado di far dialogare differenti banche dati sul tema della cultura, una porta d’ingresso sulla cultura italiana e su quella europea, visto il suo ruolo di principale fornitore italiano di Europeana, la biblioteca digitale europea che convoglia i contributi culturali dei 27 paesi membri dell’Unione Europea, in 23 lingue. Il progetto è frutto di un Protocollo d’intesa firmato dai Ministri Bondi e Brunetta il 18 febbraio 2009. L’iniziativa congiunta è promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, le Regioni e il Dipartimento Innovazione e tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Durante la conferenza è stata lanciata la campagna “Aderisci a Culturaitalia” rivolta ai gestori dei contributi culturali che vorranno diventare partners del progetto. Uno spazio unico, ufficiale, che aumenta la visibilità di tutti gli associati che non perdono le proprie banche dati, ma hanno in tal modo la possibilità di aumentare la visibilità dei propri contenuti a livello europeo.
Ad oggi hanno aderito al progetto le Regioni, ma anche molte istituzioni private: i Fratelli Alinari, L’Istituto Luce, Le Teche Rai, La Biennale di Venezia; 2 milioni di record in tutto che il Ministero prevede di portare, per il 2010, a 10 milioni.
I contenuti sono vari. Attraverso il portale verrà data ampia visibilità non solo alla cultura storico artistica e letteraria, ma anche scientifica del nostro Paese.
Non nasconde la soddisfazione il Direttore generale per l’innovazione del Mibac, l’architetto Antonia Pasqua Recchia che sottolinea come “se cerchiamo un’informazione su google, è possibile che arrivi ad offrirci fino a 300 mila indirizzi relativi a ciò a cui siamo interessati. Ma come si fa a sapere quale sito internet, tra tutti quelli proposti, è il più accurato, valido e dettagliato? E’ importante che sul web ci sia un’informazione culturale di qualità, validata da chi nei vari paesi ha il compito di tutelare, conservare e valorizzare. E’ da queste considerazioni che si è deciso di dare vita a Cuturaitalia . E’ nato il primo “google culturale italiano” che ha in più la possibilità di effettuare le ricerche non solo sui siti web, ma anche dentro le banche dati dei soggetti affiliati.


Servizio di Francesca Venturini


11/04/2009


A cura della redazione di Monti TV Testata Giornalistica reg. Tribunale di Roma n° 433/2005 del 8/11/2005 Monti TV www.montitv.it info@montitv.it 066784526 Via del garofano, 1 - 00184 Roma



 Stampa